In foto: porte Flessya, collezione Nidio

 

Le porte tamburate sono le più diffuse sul mercato.

Il nome deriva dalla struttura: il tamburato, ovvero un telaio perimetrale che contorna una struttura alveolare interna controplaccata da pannelli, il tutto è poi ricoperto.

La copertura può essere fatta in vero legno pregiato, così da avere una porta impiallacciata, oppure può essere rivestita da un sottile laminato melaminico che imita la venatura del legno o una laccatura.

 

 

In foto: porte Flessya, collezione Plenia

 

Le porte in massello sono costituite da elementi completamente in legno e non c’è una struttura tamburata.

La struttura è costituita in multistrato e rivestita di tranciati di legno. Il prezzo di una porta in massello può essere molto variabile, e la differenza sta sostanzialmente nel legno utilizzato per la sua costruzione.

Si trovano in commercio porte in massello a prezzi molto bassi e il motivo è che i legni utilizzati sono di qualità scadenti, di provenienza non certificata o semplicemente non sono adeguati alla costruzione di porte interne.

 

 

Se non si vuole investire un budget abbastanza elevato per un lavoro artigianale con materiali garantiti, è meglio quindi optare per una buona porta tamburata impiallacciata, con materiali di qualità (di cui è sempre consigliabile chiedere provenienza e trattamenti eseguiti per la stabilizzazione del legno), così da evitare spiacevoli sorprese e con la tranquillità di avere un prodotto duraturo e sempre funzionale.

 

 

Adesso che questa  “mini guida” vi ha dato tutte le informazioni necessarie per poter effettuare con cura la scelta migliore, non resta che augurarvi “Buon Acquisto” !

Questo sito utilizza Cookies tecnici di terze parti al fine di monitorare gli accessi sul sito. Non vi è profilazione utenti. accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookies.
Leggi l'informativa completa sui cookies